PICCOLI AMICI PROGRAMMAZIONE ANNUALE

Un libro che fa della praticità l'ingrediente essenziale: andare al sodo senza tanti discorsi che chiunque volesse approfondire troverebbe su molte pubblicazioni già esistenti. 

La programmazione include 50 sessioni di allenamento (oltre 120 esercitazioni) per agevolare al massimo l'allenatore nel suo lavoro, anche dal punto di vista logistico (tempi, spazi e materiali utilizzati). 

Per quanto riguarda la didattica l'autore ha tenuto ben presente le difficoltà che è possibile incontrare nel primo mese coi nuovi ingressi (allenamenti più semplici e ripetitivi per agevolare i nuovi), durante l'inverno a causa del freddo (giochi più dinamici riducendo al minimo i tempi per le spiegazioni) e le opportunità che ci offre la fase primaverile, quando i bambini sono un pochino più esperti e si possono proporre attività più impegnative. 


PICCOLI AMICI Programmazione annuale

Davide Pegoraro

LIBRO A COLORI (19 x 24 cm. - 136 pagine)

ALLENAMENTO N°13 

Iniziamo la progressione del "Vigile". I bambini l'hanno chiamata così per indicare chi si trova in mezzo alla strada e dirige il traffico di "palloni"! Metà squadra fa attivazione e l'altra metà il percorso motorio. Cambio dopo 7-8 minuti.

ATTIVAZIONE: lupo e pecorelle con palla

SVOLGIMENTO: possiamo aggiungere modi diversi per le partenze esempio indietro, in palleggio, con la palla in mano ecc....

Da adesso il lupo non deve più calciare via la palla delle pecorelle ma deve prenderne possesso.

Una volta persa palla la pecorella non può riconquistarla.


TECNICO-COORDINATIVO GRANDI: tiri in porta

OBIETTIVO: conduzione, tiro, tecnica portiere.

SVOLGIMENTO: si formano 2 file di 2/3 bambini. Al via, il bimbo della fila A effettua uno slalom palla al piede tra i birilli, uscito da questi va alla conclusione prima di superare la fila di cinesini blu. Alternare la partenza da destra e sinistra. In fila B, il bimbo, fa passare la palla sotto l'ostacolo, spingendola con la suola del piede, aggira l'ostacolo, recupera la sfera e la calcia in porta prima della fila di cinesini blu. Chi fa gol va in porta. Poi cambio fila.

MOTORIO: conduzione in curva

OBIETTIVO: coordinazione e conduzione

SVOLGIMENTO: le due file lavorano a specchio, una verso destra e l'altra verso sinistra. Al via, i bimbi di entrambe le file partono in contemporanea, quando si trovano di fianco alla porticina devono effettuare una conduzione in curva per passare in mezzo ai birilli e calciare nella porticina con palla in movimento. Non pretendere il calcio con destro o sinistro ma lasciare che siano loro ad andare per tentativi. Un compagno riceve dietro la porticina e si mette in fila. Rotazione continua. Noterai la tendenza di chi aspetta la palla a mettersi "davanti" alla porticina (impazienza per avere palla!)


TATTICO-COGNITIVO PICCOLI: progressione Vigile n°1

OBIETTIVO: stop di suola, tiro, tecnica portiere.

SVOLGIMENTO: primo step della progressione.

Al via, il blu trasmette palla al rosso che ferma di suola e si sposta. Blu corre e calcia con palla ferma. Mantenere i ruoli per 3-4 minuti poi ruotare. Allestire 3 campi per far giocare 9-10 bambini.

PRESENTAZIONE

Un volume che pone al centro il bambino, il suo miglioramento, il suo divertimento.

Per raggiungere l'obiettivo è però fondamentale che l'istruttore sappia lavorare al meglio, utilizzando le opportune esercitazioni e organizzando il lavoro stagionale.
All'interno del libro è possibile trovare una programmazione specifica di 50 allenamenti per i bambini di 5-6 anni, che, con gli opportuni adattamenti, può essere usata anche per lavorare con i bambini di 7 e 8 anni.

Si tratta di una guida pratica, senza troppi preamboli, che mira a agevolare al massimo l'allenatore nel suo lavoro, anche dal punto di vista logistico (tempi, spazi e materiali utilizzati).
Per quanto riguarda la didattica, l'autore ha tenuto ben presenti le difficoltà che si trovano nel periodo iniziale (coi nuovi ingressi è opportuno prevedere allenamenti più semplici e ripetitivi per agevolarne l'apprendimento), la necessità di considerare le basse temperature e il freddo dei mesi invernali (giochi più dinamici riducendo al minimo i tempi per le spiegazioni), la pausa che molte società attuano nel mese di gennaio e la fase primaverile, quando i bambini sono più esperti e recettivi e possiamo proporre attività più impegnative.

Il volume è arricchito da consigli e suggerimenti per gestire i rapporti con le famiglie e con i bambini; come comportarsi e gli atteggiamenti da evitare. Il tutto con lo scopo di mostrare professionalità agli occhi di chi ci affida il proprio figlio.

Si tratta di una lettura indicata per un allenatore/educatore alla ricerca di spunti per migliorare se stesso e, di conseguenza, ottimizzare il lavoro sui bambini.

E' un libro indicato però anche per coloro che sono alle prime armi, non vogliono perdere tempo e soprattutto sentono la necessità di non far perdere tempo ai bambini, il vero punto centrale del progetto.

L'autore, Davide Pegoraro

Diplomato all'ISEF, insegnante di Educazione Fisica, titolare del Progetto "Corro ad imparare" per attività motoria nelle scuole dell'infanzia e primarie, allenatore Uefa B, trascorre i pomeriggi sui campi di calcio dove, negli ultimi 16 anni, ha guidato ogni categoria, dai piccoli amici agli allievi. Ha collaborato con le prime squadre in veste di preparatore atletico. 

È stato responsabile di settore giovanile e sta sviluppando un progetto di condivisione di programmazione e metodologia per piccoli amici con molte squadre dell'hinterland gardesano.

"Insegnare calcio ai piccoli significa lavorare sui bisogni del bambino, entrare nel loro mondo, essere in campo per loro! Non alleniamo calciatori in miniatura ma bambini che giocano a pallone!".

PRODOTTI CORRELATI

SCUOLA CALCIO 3.0 # Il metodo a stazioni

Luigi Del Sordo - Stefano Lorenzi

Piccoli amici: giochi ed esercitazioni tecnico-coordinative

Fausto Garcea - Massimo Sacca'

ULTIME USCITE