ALLENARE LE FASI DEL GIOCO

NOVITA' 2019

Una delle principali mansioni del tecnico è quella di analizzare e scomporre il ciclo del gioco in situazioni tattiche

Alla base di questo studio vi è l'esigenza di delineare e allenare sia i principi che le competenze tecniche che i giocatori devono utilizzare per risolvere le problematiche della partita.

L'obiettivo di questa pubblicazione è quello di delineare i contesti standard del ciclo del gioco e fornire una serie di spunti ed esercitazioni per l'allenamento delle abilità individuali e l'affinamento dell'organizzazione tattica collettiva.


ALLENARE LE FASI DEL GIOCO

96 ESERCITAZIONI PER L'ORGANIZZAZIONE E L'ALLENAMENTO DEI CONTESTI TATTICI

Autori Vari

LIBRO A COLORI (19 x 24 cm. - 150 pagine)

ALCUNE PROPOSTE DIDATTICHE 

All'interno del volume sono ben 96 esercitazioni che hanno lo scopo di allenare le competenze dei singoli e le risposte collettive alle diverse situazioni del ciclo del gioco. Un ventaglio di proposte professionali da attuare immediatamente per migliorare la performance della propria squadra e da cui trarre ispirazione per realizzarne di nuove. Ecco alcuni esempi.

TENACI IN "MEZZO"

Difendere nella propria metà campo tagliando i rifornimenti per gli attaccanti e togliendo costantemente tempi e spazi di giocata all'avversario nelle zona nevralgica del campo è uno dei contesti tattici, relativi alla fase difensiva, che i giocatori devono saper interpretare perfettamente.

Si tratta di esercitare il pressing nella zona centrale del campo. 

La squadra si dispone all'altezza della metà campo e si contrappone all'avversario cercando di "sporcarne" le trame di gioco in attesa dell'errore avversario: i reparti devono essere corti e coesi, per favorire un atteggiamento costantemente aggressivo. Ecco una delle esercitazioni contenute nel libro.

PROTEGGI LO SPAZIO TRA LE LINEE 

L'esercitazione viene svolta alternativamente da sedici elementi, suddivisi in due squadre composte da 8 giocatori ciascuna, e schierate su due linee (i reparti di difesa e centrocampo).

I giocatori sono posizionati all'altezza della metà campo, con il reparto di centrocampo che "pesta la linea".

Di fronte ai centrocampisti vi sono tre giocatori sparring che hanno il compito di far scivolare la sfera da destra a sinistra, mentre un quarto elemento è libero di muoversi tra le linee.

L'esercitazione prende il via con gli sparring che muovono palla e nel momento in cui trovano tempo e spazio possono indirizzare per il compagno o calciare all'interno delle porticine poste al limite dell'area avversaria.

I difendenti devono invece seguire i movimenti della palla, rimanere coesi, compatti e ordinati ed essere pronti a togliere tempo e spazio nel caso gli sparring tentino di verticalizzare.


GESTISCO IL POSSESSO PALLA PER INDIRIZZARE LA MANOVRA

La capacità di scegliere quale direzione dare all'attacco posizionale nella metà campo avversaria è fondamentale.

Occorre gestire il possesso palla con la finalità di muovere la squadra rivale e riuscire a trovare gli spazi per poi verticalizzare.

In questo tipo di situazione la qualità e la velocità dei passaggi è fondamentale: far circolare il pallone con precisione e in maniera incisiva e avere la capacità di mettere la palla tra le linee quando si aprono gli spazi, corrispondono a elementi tecnici determinanti.

Insieme a tutto ciò, la capacità di orientare il controllo per indirizzare il gioco e anche guadagnare spazio palla al piede, rappresentano ulteriori abilità da non trascurare.

Far scorrere il pallone diventa un prerequisito indispensabile che ci può consentire di far compattare gli avversari per poi aggirarli o farli "distendere" e allungare per poi penetrarli.

Ecco una delle esercitazioni relative a questo contesto che troverai all'interno del libro

SVILUPPI IN POSIZIONE

In uno spazio campo di dimensioni mt. 60 x 35 (area di rigore - centrocampo) le squadre sono schierate al completo (in posizione) e si contrappongono in un possesso palla. Vengono ricercati gli equilibri di catena e di reparto. Il portiere a sostegno darà la superiorità numerica in fase di possesso.

Obiettivo della squadra in possesso palla è quello di iniziare l'azione dal portiere e, attraverso una sequenza di passaggi, riuscire a servire il portiere sul lato opposto del campo (che funge da riferimento avanzato e può muoversi orizzontalmente rimanendo però in zona centrale). Se i possessori raggiungono l'obiettivo di servire il riferimento avanzato guadagnano un punto e l'azione prosegue in direzione opposta con il portiere che rimette in gioco il pallone appena ricevuto per la squadra che aveva difeso.

Inizialmente si provano gli sviluppi con la squadra avversaria semi attiva (trattandosi sempre di fase di attivazione), poi si aumenta l'intensità fino a diventare un possesso in posizione vero e proprio.

L'ALLENAMENTO DEI CONTESTI TATTICI

Nello specifico, all'interno del volume, sono analizzati gli 8 contesti tattici principali del gioco del calcio. 

Si tratta delle otto situazioni che ogni squadra si trova a dover gestire nell'arco di una partita.

  • 1 Costruire "contropressing"

    La costruzione dal basso e lo sviluppo dell'attacco posizionale contro una squadra molto aggressiva

  • 2 Indirizzare la manovra

    La capacità di scegliere quale direzione dare all'attacco posizionale nella metà campo avversaria

  • 3 Sfondare il muro avversario

    Nel processo di affondo, le metodiche di aggiramento del blocco difensivo avversario e di attacco dell'area di rigore, al cospetto di una squadra che difende molto bassa

  • 4 Perdo palla e sono ordinato

    Gli aspetti da curare in fase di possesso per poter poi transare in maniera efficace e evitare di prestare il fianco ai contropiedi avversari

  • 5 Ottimizzare la post-conquista

    Gestire il pallone intercettato attraverso gli accorgimenti che consentano alla squadra di ottimizzare la transizione positiva e trasformare un attacco potenziale in uno sviluppo concreto

  • 6 Andare e prenderli a "casa loro"

    Aggredire la costruzione del basso dell'avversario, con il pressing ultra-offensivo

  • 7 Tenaci "in mezzo"

    Difendere nella propria metà campo tagliando i rifornimenti per gli attaccanti e togliendo costantemente tempi e spazi di giocata all'avversario nelle zona nevralgica del campo

  • 8 Compatti a "casa nostra"

    La capacità del reparto arretrato e del blocco difensivo di contrapporsi agli attacchi avversari fuori e dentro l'area di rigore

Per ogni specifico contesto il lettore ha a disposizione una seduta tipo e ulteriori proposte didattiche da poter utilizzare come attivazioni e per l'allenamento degli aspetti situazionali.

Ben 96 esercitazioni totali, utilizzabili in ogni categoria, e che rappresentano un supporto e uno stimolo per crearne di nuove.

8 contesti tattici

96 esercitazioni

146 pagine

118 grafiche 3D

Il volume può essere acquistato anche telefonicamente contattandoci al n.verde 800 546717 o al numero fisso 0584 1841812

UN UNICO OBIETTIVO.... TANTE VOCI

Il volume ha preso forma grazie anche ai contributi dei partecipanti al workshop che si è svolto al Museo del Calcio di Coverciano il 12 Marzo e il 9 Aprile 2018 e il cui tema era quello di capire come poter strutturare il ciclo del gioco analizzando gli sviluppi e le idee dei migliori allenatori europei, per arrivare a definire un iter efficace da un punto di vista didattico e metodologico. 

PRODOTTI CORRELATI